• SfondoT2
  • ​Filosofia Bio nell’edilizia

    Il continuo aggiornamento, cui l’azienda si sottopone, le permette di offrire ai clienti servizi e prodotti in linea con le nuove tecnologie.

    I prodotti di “edilizia pesanti” offerti ai clienti sono necessari nell’isolamento termico e acustico. I materiali per la bio edilizia a Enna, invece, intervengono nel rispetto dell’ambiente, di cui l’azienda si fa promotrice.

    Il titolare, insieme al suo staff ha deciso di divenire rivenditore del marchio Rockwool, che utilizza la cosiddetta “lana di roccia” come materiale da costruzione.

    La lana di roccia ha la caratteristica di resistere a temperature superiori ai 1000°, assicurando una riduzione dei rischi legati a incendi ed emissione di gas tossici.

    Inoltre, la lana di roccia è costituita da una struttura interna innovativa che le permette un assorbimento maggiore dell’energia sonora, proteggendo gli ambienti e le persone dallo stress acustico. Un altro aspetto positivo di questo nuovo materiale è la sua capacita di non dilatarsi o variare di volume in seguito al cambiamento di temperature e umidità.

  • Materiali innovativi pensati nel rispetto dell’ambiente

    La bio-edilizia e la bio-architettura sono nuove tecniche di costruzione presenti sul mercato, che permettono ai costruttori di realizzare edifici nel rispetto dell’ambiente. Lo scopo è quello di ridurre al minimo o addirittura azzerare i consumi energetici, attraverso la trasformazione in energia di risorse naturali come sole e acqua.

    La società di Sortino Gabriele commercializza il marchio Kerakoll tra i materiali per la bio edilizia a Enna.

    La Kerakoll assicura ai clienti dei composti eco-compatibili, utilizzabili per realizzare edifici a basso impatto ambientale, che permettono anche un risparmio economico.

    Inoltre, affidarsi alla bio edilizia significa apportare un valore aggiunto alla propria salute: gli elementi di confine nelle strutture come muri, pareti e solai costituiti da materiali eco-compatibili sono più traspiranti. Lo scambio di umidità e aria tra interno ed esterno, permesso dai materiali “bio”, rende l’aria più salubre.